Jan Brueghel, Fiori in un vaso di legno, 1606

Franco Moschino

Lenadro Rossi per “Utopia possibile”, numero 35, settembre – ottobre 1994, p. 5. Toccò a me fare il funerale al celebre Franco Moschino sul Lago di Annone, nel comasco ove si trovava in villeggiatura terminale. Per volontà della famiglia i funerali furono privati, sicché c’era solo una ventina di amici strettissimi. Il parroco voleva suonare…

Continua a leggere
Jan Brueghel, Fiori in un vaso di legno, 1606

Caro Franco

Egisto Taino, 28 settembre 1994, poi in “Utopia possibile”, numero 35, settembre – ottobre 1994, p. 6. A 10 giorni dalla scomparsa di Franco, persa perciò l’incredulità e lo smarrimento, affiora più limpido il dolore, pervade più profondamente il senso del distacco. Ed esplode il calore del ricordo mischiato alla freddezza di un vuoto il…

Continua a leggere
Elihu Vedder, Un posto tranquillo, in riva al lago Trasimeno, i giorni di Montecolognola

Progetto Montebuono

Mauro Foroni per “Utopia possibile”, numero 9-10, maggio-giugno 1990, pp. 20-21. Una strada costeggiata da due file di cipressi conduce alla villa di Montebuono, una costruzione ottocentesca che sorge sulla sommità del monte dal quale prende il nome. La struttura, che mantiene sia all’esterno che all’interno le belle caratteristiche architettoniche dell’epoca e si immerge armonicamente…

Continua a leggere
la torretta di Montebuono sotto la neve

Montebuono e la sua storia

Mauro Foroni per “Utopia possibile”, numero 9-10, maggio-giugno 1990., pp. 18-19. Montebuono di Magione deve avere certamente una storia, se si trova su tutte le cartine, malgrado l’esiguità del suo territorio. Di questa vi parleremo in seguito. Qui trattiamo la sua storia recente, della storia degli anni ’80. La società cooperativa ICLEU di Buccinasco, per…

Continua a leggere
la comunità Monte Oliveto - 1900

Piccola storia di Monte Oliveto

Peppo (Giuseppe Castelvecchio) per “Utopia possibile”, numero 8, marzo-aprile 1990, pp. 22-23. È la prima “figlia” di Comunità Famiglia Nuova, nata il 25 aprile 1982 (ricordo ancora il giorno dell’inaugurazione con la messa celebrata da Don Leandro all’aperto, alla presenza di un folto gruppo di amici della comunità; dei primi ragazzi arrivati da poco e…

Continua a leggere