Modello Organizzativo D.Lgs 231/2001

Scopo del Modello è la realizzazione di un assetto organizzativo con un sistema di controllo interno al fine di prevenire la commissione dei reati previsti dal D. Lgs. N. 231/2001.

L’assetto organizzativo è finalizzato a prevenire la commissione, nell’interesse o vantaggio dell’ente, di tutti i reati previsti dal D.Lgs. n. 231/2001, che sono presupposto della responsabilità amministrativa dell’ente.

Nella “Parte Generale” e nella “Parte Speciale” sono contenute le norme applicabili a tutte le attività societarie ed in relazione a tutti i reati da prevenire.

Sono destinatari del Modello tutti coloro che operano per il conseguimento dello scopo e degli obiettivi della Società.

Il Modello, redatto con l’ausilio di professionisti, è approvato dal Presidente di Famiglia Nuova Società Cooperativa Sociale, l’ultima revisione della documentazione del Modello è del 20/06/2017.

La Società costituisce un Organismo Di Vigilanza previsto dall’art. 6, lettera b, del D.Lgs. 231/2001, che ha la competenza a vigilare su funzionamento e l’osservanza del Modello e di curarne il relativo aggiornamento.

Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 12/04/2017 il C.d.A. ha provveduto a rinnovare l’Organismo di Vigilanza nominando i nuovi componenti.

La nomina dei componenti dell’Organo di Vigilanza ha seguito i seguenti criteri:

  1. Aurelio Ferrari (Presidente): persona autorevole, esterna all’Organizzazione; con esperienza di processi amministrativi pubblici in quanto ha ricoperto per dieci anni la carica di Sindaco di lodi; competenze lavorative maturate in una pubblica amministrazione; sensibilità di impegno solidaristico e sociale dimostrate con attività di volontariato in diverse Organizzazioni lodigiane.
  2. Nori Esposti: persona esterna all’Organizzazione; competenze giuridiche e legali maturate in ambito professionale, sensibile alle tematiche sociali e sanitarie trattate dalla Cooperativa dimostrata in anni di consulenze gratuite prestate all’Organizzazione stessa.
  3. Ciro Vajro: persona interna all’Organizzazione che ha maturato anni di collaborazione sviluppando una buona e significativa relazione di appartenenza a Famiglia Nuova. Ha manifestato l’interesse ad essere coinvolto nei processi strutturati e centrali della cooperativa. Ricoprirà per il prossimo mandato del C.d.A. il ruolo di coordinatore dell’area adulti in ambito sociale a cui afferiscono le accoglienze migranti e il centro di ascolto per persone/famiglie in grave situazione di grave povertà.

Le eventuali comunicazioni possono essere inviate all’organismo di vigilanza all’indirizzo mail organodivigilanza@famnuova.com