CRESCIAMO INSIEME?

Una semplice domanda, per un gesto di grande valore.
Il Tuo 5×1000 a Famiglia Nuova.

Sai che puoi devolvere il tuo 5×1000 a Famiglia Nuova? Basta ricordarti il nostro CODICE FISCALE quando compili la tua Dichiarazione dei Redditi, in cui c’è proprio una sezione relativa al 5×1000. È semplice! inserirci il CF di Famiglia Nuova e fai la tua firma.

CODICE FISCALE 06092740155

La tua scelta ha un grande valore per noi. Il Tuo 5×1000 può essere devoluto a una sola organizzazione non profit e scegliere Famiglia Nuova vuole dire sostenere a gran voce i nostri valori e le nostre attività.

Minori stranieri non accompagnati: non facciamo leva sulla paura

Davvero, ancora, si presenta lo straniero come un delinquente da cui proteggerci?

Sono abbastanza grande per aver da tempo abbandonato idee salvifiche o comunità ideali tutte pace e bellezza, ma davvero le affermazioni che ho letto mi fanno pensare che si voglia ancora una volta far leva sulla pancia e sulla paura senza voler guardare in faccia la realtà.

È dalla guerra in Cecenia che Famiglia Nuova, l’organizzazione per la quale lavoro e che rappresento, accoglie migranti e intanto Le assicuro che né il mio stipendio né quello degli operatori che ci hanno lavorato e ci lavorano è aumentato grazie alle coperture economiche riconosciute dall’Ente pubblico.

Ci siamo arricchiti, sì, di relazioni, nutriti di storie, di sguardi, di sorrisi e di pianti. Questo sì.

L’elefante della memoria per i quarant’anni di Famiglia Nuova

L’elefante è simbolo di memoria e longevità, vive in gruppo, un gruppo che si prende cura del più fragili. Anche per questi motivi gli adolescenti e gli educatori di “Famiglia Nuova” con la comunità educativa “Casa Oceano” l’appartamento per minori stranieri non accompagnati “Casa Eg” ei Servizi educativi integrati, hanno scelto proprio un elefante da realizzare insieme all’artista Antonio Massarutto, friulano di origine e residente in Toscana. La scultura sta prendendo forma da lunedì a oggi a Villa Braila, a partire da legna che i ragazzi hanno ricavato da bancali.

Don Leandro Rossi

La svolta: nel Natale del 1977 nella piccola chiesa di Cadilana (Lodi) Don Leandro accoglie il primo tossicodipendente e inizia cosi l’avventura nell’accogliere quelle “pietre scartate che sono diventate testata d’angolo”, in quegli anni gli ultimi tra gli ultimi e quanti chiedessero un rifugio. A questo punto don Leandro inizia a rimanere solo: chi mai voleva vivere vicino ai tossici? D’altra parte la curia nel 1994 invita don Leandro a una scelta precisa: o la parrocchia o la comunità; le due cose appaiono alla curia inconciliabili poiché la cura dei tossicodipendenti avrebbe sottratto tempo alle esigenze parrocchiali.

NEWS RECENTI

Notizie ed eventi da Famiglia Nuova

L’abbandono scolastico si combatte in laboratorio

Carla Ludovica Parisi per “Il Cittadino”, 30 maggio 2022, p. 4. Cfp in campo. Gli studenti del consortile protagonisti con Einaudi e Villa Igea. Con un torneo goliardico di braccio di ferro e una panchina rossa contro la violenza di genere realizzata da loro i ragazzi del Cfp Consortile impegnati nel progetto “Behind the Blackboard”…

Il prestigioso premio Andersen al libro realizzato con i ragazzi di Famiglia Nuova

Carla Ludovica Parisi per “Il Cittadino”, 19 maggio 2022. Riconoscimento al silent book “Riflettiamoci” di Gek Tessaro edito da Carthusia, nato con la collaborazione della comunità lodigiana. Un risultato inaspettato e motivo di grande orgoglio, perché il più prestigioso riconoscimento italiano nell’ambito della letteratura per l’infanzia quest’anno ha visto protagonista anche una realtà di Lodi…

gita all'Adda - foto di Giusy Palumbo

Pomeriggio all’Adda

Sono passate quasi 2 settimane dal pomeriggio passato al fiume Adda e il ricordo è ancora molto vivo. Con Mariarosa, Giorgio, Giusy, Diletta e Simone e Manuel, dopo il pranzo di alcuni di noi in Casa Oceano, siamo andati, con alcuni giovanotti che la abitano, a cercare un posto all’aperto, per girare e fotografare materiale…

Free Life 4

Seminario nazionale 29 aprile 2022 Perugia – Salone d’Onore, Palazzo Donini. Nuovi scenari per nuove sfide sulla tratta e lo sfruttamento degli esseri umani. Sono stato invitato a partecipare a questo interessante seminario sulla tratta e lo sfruttamento degli esseri umani ed è stato molto interessante, formativo. Nella splendida cornice di Palazzo Donini, sede della Giunta…

Marcia straordinaria della PACE e XXV aprile

Marcia straordinaria della PACE Perugia-Assisi e XXV aprile a Perugia

Marcia straordinaria della PACE, Perugia-Assisi 24 aprile 2022 Commemorazione alla lapide dei caduti per la Resistenza a Borgo XX Giugno – Perugia 25 aprile 2022 Come i partecipanti ad entrambe le manifestazioni di ieri e di oggi anch’io ho partecipato con spirito diverso: la guerra in corso ai confini dell’Europa ci impaurisce molto, anzi abbiamo…

Earth Day 2022

Earth Day

Mi piace camminare nel Parco del Trasimeno: ho la fortuna di abitare molto vicino e attraversata la strada che taglia il paese (trafficatissima) sono tra i campi e la riva sud del lago. Il mattino mi godo il silenzio e le luci dell’alba rimettendo in moto il corpo: qualche volta cammino ancora al buio su…

Educare all’abitare adolescenti ospiti di comunità

Giulia Corvi, Educare all’abitare adolescenti ospiti di comunità, “Animazione sociale – rivista degli operatori sociali”, 352 – numero 02- 2022. Una settimana in campeggio per diventare artefici del proprio abitare Testo di Giulia Corvi Un adolescente ospite di comunità fatica a sentire quelle mura «casa». Così galleggia, nelle sue giornate, in un disperato bisogno di…

C’è anche la firma di Famiglia Nuova tra i libri finalisti del Premio Andersen

Carla Ludovica Parisi per “Il Cittadino”, 16 aprile 2022, p. 45. Editoria. Il silent book “Riflettiamoci” illustrato da Gek Tessaro è stato realizzato con i ragazzi della cooperativa. C’è un pezzo di Lodi trai finalisti di quest’anno del Premio Andersen, il più prestigioso riconoscimento italiano di letteratura per ragazzi. “Riflettiamoci” il silent book illustrato da…

I NOSTRI SERVIZI

cosa facciamo